La carriera di designer per Gabriele comincia con Versace e Roberto Cavalli. Con entrambi ha potuto collaborare a stretto contatto così da apprendere i trucchi del mestiere.

Una delle più grandi passioni di Gabriele Colangelo è la ricerca per l’assoluta materia prima dei tessuti e pellami, i quali contraddistinguono da sempre le sue collezioni. Ogni capo prodotto delinea la passione e il valore del dettaglio sentito dallo stilista.

“Il mio lavoro è spesso influenzato dall’arte contemporanea, la quale diviene il principio da riflettere sul materiale scelto; cercando sempre di sperimentare con l’elaborazione di diversi tessuti e materiali, grazie all’eccelsa abilità dei nostri migliori laboratori italiani.” Commenta il designer.

Nel 2008, Gabriele Colangelo vince Who’s On Next, contest artistico organizzato da Vogue Italia. Grazie a questo, Gabriele Colangelo lancia la sua omonima linea e viene fin da subito riconosciuto per la sua eleganza senza tempo, con un design innovativo reinventando il concetto di grazia e lusso. L’architettura del design di Gabriele Colangelo è: armonica, moderna e brillante. Queste caratteristiche rendono i suoi capi accessibili per i consumatori che vogliono esprimere la propria cultura, personalità e forza.

Nel 2014, Gabriele Colangelo è stato l’unico designer italiano ad essere finalista per il prestigioso premio del colosso LVMH.

Dal Febbraio 2015, il brand di lusso italiano GIADA lo incarica del ruolo di nuovo creative director della maison italiana.