Patrimonio culturale

L'impegno di GIADA per la conservazione della cultura italiana

Come marchio che crede nell’ “Art to Art”, GIADA persegue un impegno continuo a sostegno della Biblioteca Nazionale Braidense, una delle più importanti biblioteche pubbliche d’Italia, situata in uno degli edifici storici più belli di Milano.

Alla sfilata Primavera/Estate 2019 di GIADA, il marchio ha donato fondi per sostenere il restauro della Sala di Lettura della Biblioteca Braidense. Il restauro di questa sala permetterà la conservazione di un tesoro culturale, il patrimonio di un edificio che nei secoli ha ospitato persone appartenenti alla cultura e ha salvaguardato la conoscenza dell’arte e della filosofia.

Alla fine della sfilata Autunno/Inverno 2019, è stata annunciata una nuova donazione per il rinnovo del sistema di illuminazione nelle vecchie sale della Biblioteca, tra cui Sala Maria Teresa, Sala Lettura e Sala Cataloghi.

Il restauro della Biblioteca Braidense riafferma il legame di GIADA con l’arte e la cultura italiana come patrono di questo straordinario patrimonio dell’umanità.

Nel 2017, due lettere inedite dello scrittore Alessandro Manzoni sono state donate alla Biblioteca Nazionale Braidense durante la sfilata Primavera/Estate 2018 all’interno della Pinacoteca di Brera. La prima è una lettera firmata del 26 aprile 1850 indirizzata a Filippo Guenzati, l’altra è una lettera manoscritta per Paolo Fusi, datata 14 agosto 1855. La donazione ha rappresentato un prezioso arricchimento del fondo manzoniano della biblioteca.

Nel 2018, GIADA ha donato 39 lettere di Francesco Hayez autografate in occasione della sfilata Autunno/Inverno 2018. Questa raccolta è considerata di enorme valore per Milano e per il fondo dedicato al pittore italiano, che la biblioteca conserva.

GIADA è impegnata nella preservazione della cultura e del patrimonio classico italiano e porterà avanti questa tradizione.